Newsletter
 
Alcuni dei nostri atleti agonisti  hanno partecipato alla cronoscalata su strada disputatasi il 13 luglio 2016 in Val Clavalitè, ecco le loro impressioni:
 
Lorenzo
"Per me è stata la prima esperienza  di questo tipo, avevo già fatto alcune gare di strada, ma questa era la prima pedalata ecologica in salita. Ho preferito fare un ritmo regolare per circa 6 km, per poi provare ad attaccare. Non credevo di riuscire ad arrivare in cima a quel ritmo, invece sono andato in crescendo, e solo per poco non ho raggiunto i due del gruppetto prima di me. La cosa che mi ha colpito  di più è stato lo stupore degli adulti nel vedere tre ragazzi che sono riusciti ad arrivare nelle prime posizioni, sono molto contento di riuscire a tenere il passo di alcuni dei più grandi da cui posso imparare molto... In gara mi sentivo bene, e le gambe erano leggere sui pedali, frutto degli allenamenti che avevamo fatto per i campionati italiani del 4 luglio, che abbiamo mantenuto in queste due settimane ."

Roberto
"Mercoledì 13 luglio Lollo, Simo ed io abbiamo affrontato la salita di Clavalité partendo da Fénis... preparando così la strada ai giovani campioni del Giro della Valle d'Aosta!!  Se non fossimo stati un po' "incoscienti" a NON provarla prima, forse non l'avremmo fatta, ma ci saremmo persi una bella occasione!  Ci siano infatti divertiti parecchio e i massaggi post-pedalata hanno fatto sparire quel senso di fatica che avevamo una volta tagliato il traguardo. Sono partito abbastanza forte per cercare di tenere il ritmo di alcuni ciclisti più esperti, pensando in alcuni momenti di non farcela. A metà salita abbiamo incontrato un piano che mi ha permesso di riprendere fiato e far girare le gambe, prima degli strappi finali. Bilancio quindi più che positivo e bella festa in compagnia."

Simone
"Appena partiti, non conoscendo il percorso, ho provato a fare uno strappetto, nella speranza di trovare subito un piano per recuperare un po' di fiato: ma ad ogni tornante la pendenza aumentava sempre di più, e mentre gli altri arrivavano dietro con un passo regolare, io ...mi riprendevo. A questo punto ho trovato un compagno giusto per attaccarmi a ruota, così ho ripreso un bel ritmo fino al punto più critico della gara. Dopo il piano intermedio è incominciata la vera salita, DURA, così ho deciso di provare ad aumentare un po' il ritmo per staccare gli avversari dietro a me e cercare di raggiungere quelli davanti: le gambe iniziavano a indurirsi, ma con un po' di tifo di qua e di là sono arrivato agli ultimi 750 metri e ...davanti ai fotografi non potevo che fare un sorpasso. Quei maledetti ultimi metri erano eterni, poi finalmente l'arrivo, DISTRUTTO. Vedendo i miei due compagni di squadra ero contento di essere arrivato, per condividere con loro le mie sensazioni: BELLISSIMO! Alla fine, discesa in pulmino con il DS FABIO e il miglior accompagnatore/fotografo GIO VASSO, giù fino al ritrovo: massaggio alle gambe, offerto dall'organizzazione, e pasta-party tutti insieme. Bellissima giornata, direi, un grazie ancora a tutti e ...forza LUPI."
 
Le foto:
 
 
 
G.S. Lupi Valle D'Aosta - Scuola di MTB
Copyright © 2011  Web Design Digival
Scuola di MTB, scuola di mountain bike, corsi di MTB, corsi di mountain bike, scuola di MTB Valle d'Aosta, scuola di mountain bike Valle d'Aosta, istruttore di MTB Valle d'Aosta, maestro di MTB Valle d'Aosta, istruttore di mountain bike Valle d'Aosta, maestro di mountain bike Valle d'Aosta